GUARDIOLA HA GIÀ COMUNICATO AL MANCHESTER CITY LA SUA DECISIONE

Guardiola Manchester City

Pep Guardiola confida nella vittoria del ricorso del Manchester City contro l’Uefa e non andrà alla Juventus la prossima estate. Lo sostengono due colossi dell’informazione britannica, ESPN e The Times, secondo cui on c’è alcuna speranza né per i bianconeri, né per Paris Saint Germain e Barcellona. Addirittura, il tecnico spagnolo, che ha un contratto valido fino a giugno 2021, avrebbe comunicato allo sceicco Mansur di essere disposto a restare anche in caso di respingimento del ricorso con la conferma dell’esclusione dalla Champions per le prossime due stagioni.

A quel punto, però, bisognerebbe capire cosa faranno i top della rosa dei Citizens, che difficilmente accetteranno di rimanere all’Etihad Stadium senza la possibilità dei palcoscenici europei. Di fondo, comunque, Guardiola non abbandonerà la nave e rinvierebbe al 2022 un’eventuale nuova esperienza lavorativa. Domani, lo stesso tecnico spagnolo dovrebbe comunicare questa sua decisione durante una conferenza stampa. Maurizio Sarri, secondo i media inglesi, può continuare a lavorare tranquillamente.

CALCIOMERCATO JUVENTUS: MISSIONE BRASILIANA PER UN ATTACCANTE

calciomercato juventus kaio jorge

La Juve ha messo nel mirino Kaio Jorge, centravanti classe 2002 del Santos

Gli 007 della Juventus molto attivi nel calciomercato sudamericano. Lo riferisce oggi il Corriere dello Sport, secondo cui i campioni d’Italia sarebbero stati impressionati dal talento di Kaio Jorge Pinto Ramos. Si tratta di un centravanti classe 2002 attualmente sotto contratto con il Santos e che si è messo in mostra nel Mondiale Under 17 vinto dal Brasile grazie anche alle 5 reti messe a segno dall’attaccante. Dopo aver già esordito nel massimo campionato brasiliano nella passata stagione, secondo gli addetti ai lavori questo sarà l’anno della consacrazione per Kaio Jorge.

Il Santos ha sin da subito intuito che il ragazzo avrebbe avuto un futuro radioso (viene definito “il nuovo Firmino”), tanto da blindarlo con una clausola rescissoria da 50 milioni di euro. La Juventus ha già ricevuto ottime relazioni dai propri osservatori ed è pronta ad anticipare la concorrenza. Nella speranza che il club che detiene il cartellino di Kaio Jorge sia magari disponibile a trattare sulla base di cifre inferiori.

Giroud apre al rinnovo al Chelsea: ‘Sono felice qui, vedo ancora 2-3 stagioni davanti a me’

Giroud apre al rinnovo al Chelsea: 'Sono felice qui, vedo ancora 2-3 stagioni davanti a me'

Olivier Giroud prepara il colpo di scena. L’attaccante francese, a lungo trattato dall’Inter e poi dalla Lazio nell’ultima finestra di mercato, ha parlato del suo futuro al Chelsea. In scadenza di contratto a giugno, il calciatore francese ha dichiarato: “Sono felice qui, ci sono ancora molte partite da qua al termine della stagione e c’è la possibilità di conquistare dei titoli. Il periodo di mercato è alle mie spalle, non voglio più pensarci. Penso di avere davanti a me ancora 2-3 stagioni e non è opportuno discutere ora di contratti. Quando arriverà il mio momento, affronterò la questione”, le parole raccolte da goal.com.

Un’indizio su una permanenza ai Blues anche per il futuro, dopo che Lampard è tornato a puntare sul francese nelle ultime settimane?

Acquisto maglie a poco prezzo online,maglia Chelsea personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Lazio, Lotito ci crede e porta tutti a cena fuori: le ultime

Lazio, Lotito ci crede e porta tutti a cena fuori: le ultimeLa forza della Lazio è il gruppo. In un momento così complicato per il calcio italiano, la squadra biancoceleste di fatto salterà il prossimo weekend. Appuntamento al match contro l’Atalanta, Lotito sta facendo di tutto per cementare ulteriormente il gruppo, già molto unito, della prima squadra della capitale.

LAZIO TUTTI A CENA – Il presidente biancoceleste ieri sera ha portato tutti a cena in un noto ristorante in zona Prati: la squadra e lo staff si sono ritrovati a mangiare fuori. Al centro dello chiacchierate sicuramente le dodici finali rimaste, ma anche i nuovi sviluppi in campionato, con l’emergenza Coronavirus a dettare calendario ed esigenze.

Zhang: ‘Juve-Inter? L’importante è la sicurezza, la salute è priorità. Fortunati ad avere Conte, si può vincere’

Zhang: 'Juve-Inter? L'importante è la sicurezza, la salute è priorità. Fortunati ad avere Conte, si può vincere'

Steven Zhang, presidente dell’Inter, ha rilasciato alcune battute alla Gazzetta dello Sport in vista di Juve-Inter.

SICUREZZA – “Si gioca ed è fondamentale che avvenga nelle condizioni di un piano di sicurezza. La salute è la priorità numero uno. Sono convinto che anche così, a porte chiuse, sarà un grande evento”.

JUVE-INTER – “È un match che appassiona milioni di tifosi e io guardo con fiducia alla partita di domenica. Sono sicuro che la squadra darà il massimo. Problemi legati alla lunga attesa? Non credo, sono sicuro che la reazione dell’Inter sarà positiva. Vogliamo fare un bel regalo ai nostri tifosi e possiamo andare a Torino per vincere questa splendida sfida”.

CONTE – “Conte? Siamo davvero fortunati ad avere un allenatore straordinario come Antonio”.

Bresciamania: Dietro le difficoltà c’è l’ultima spiaggia

Bresciamania: Dietro le difficoltà c'è l'ultima spiaggia

Parola d’ordine ripartire. La Serie A riaccende il motore lasciandosi alle spalle una delle pagine più difficili dell’ultimo decennio. Dentro a questo calderone fatto di polemiche, emergenza sanitaria nazionale, tante parole e pochi fatti c’è anche il Brescia. Massimo Cellino non ha lesinato critiche, aspre e dure, all’intero sistema che governa il mondo del pallone gridando ai quattro venti di “doversi vergognare”. Ora la palla torna a rotolare con quel rumore sordo di stadi vuoti. Si giocherà a porte chiuse il recupero della 26° giornata, quella che il Brescia aveva preparato minuziosamente la settimana scorsa come “ultima spiaggia” contro il Sassuolo e rinviata mentre la squadra e Diego Lopez erano pronti a partire alla volta di Reggio Emilia. In un mare di incertezze nel mondo del calcio appeso al filo della speranza di non avere mai un caso di positività il Brescia si gioca l’ultima chance con il Sassuolo del bresciano Roberto De Zerbi di rimanere agganciato alla Serie A.

Ultima spiaggia – Lo era in parte con il Napoli, lo doveva essere già settimana scorsa. L’agonia e la pressione per una partita chiave della stagione del Brescia, quella con il Sassuolo, si sta facendo sentire. Il rinvio della partita lo scorso weekend ha solamente allungato il clima di tensione agonistica attorno a questa partita. Una gara più che mai cruciale e vitale per le speranze del Brescia di poter ancora lottare per rimanere in Serie A. Salvezza al momento lontana 7 punti, quelli che distanziano il Brescia dalla Sampdoria con il Lecce quint’ultimo addirittura a 9 lunghezze. Senza una vittoria al Mapei Stadium per il Brescia sarebbe già ora di programmare la prossima stagione in Serie B.

Un presidente (tardivo) presente – Il caos creato dall’emergenza sanitaria ha avvicinato notevolmente il patron Massimo Cellino alla squadra. Il numero uno del club biancoazzurro si è visto spesso e volentieri al campo d’allenamento, cosa che non faceva di frequente da inizio stagione. Una presenza voluta per dare forza e coraggio ad una squadra appesa al filo della speranza salvezza. Un segnale importante sul desiderio di provare a lottare fino alla fine, fino a quando la matematica non condannerà il Brescia ad un amaro destino. Certamente un gesto importante, ma tardivo.

Genoa, Goldaniga torna in gruppo. Disponibile per il Milan

Genoa, Goldaniga torna in gruppo. Disponibile per il Milan

Isolamento finito per Edoardo Goldaniga. Il difensore del Genoa che da qualche giorno si allenava in disparte a titolo del tutto precauzionale e volontario in quanto originario di Codogno, uno dei focolai italiani del contagio da coronavirus, da ieri è tornato ad allenarsi regolarmente con il resto dei compagni.

Le analisi eseguite nei giorni scorsi hanno escluso la presenza nel suo organismo del tanto temuto covid-19, permettendo al giocatore di tornare a far parte in pianta stabile per gruppo di lavoro rossoblù.

Goldaniga sarà pertanto a disposizione di mister Nicola per la trasferta di domenica in casa del Milan.

Torino-Inter: la trattativa per Izzo può partire

Torino-Inter: la trattativa per Izzo può partire

Più passano i giorni, più aumentano le possibilità che Armando Izzo lasci il Torino a fine stagione. Il campionato al di sotto delle aspettative che la squadra granata sta svolgendo porterà a una rivoluzione nella squadra: in molti partiranno, tra questi anche il difensore, considerando che è tra i giocatori che hanno più mercato.

Nelle prossime settimane la trattativa tra il Torino e l’Inter per Izzo può effettivamente partire: Antonio Conte stima molto il difensore, che ha sempre dato il meglio di sé giocando con la difesa a tre.

Acquisto maglie a poco prezzo online,maglia Juventus replica personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Lazio, Milinkovic è quello che corre di più di tutti: 272 km percorsi

Lazio, Milinkovic è quello che corre di più di tutti: 272 km percorsi

Milinkovic non è solo tecnica e colpi di classe: con i suoi 272,9 km percorsi in questa stagione in Serie A, è il giocatore che ha corso di più in tutta la rosa biancoceleste. Ora segna di meno, ha arretrato il suo baricentro, ma supporta la squadra con gol decisivi.

MILINKOVIC SAVIC CORRE DI PIU – In 25 partite fin qui disputate, in 13 sia stato l’uomo con più km percorsi, in altre due occasioni sia risultato secondo e in altre due terzo. Il serbo, anche grazie a Simone Inzaghi, si è trasformato in un centrocampista capace di aiutare i compagni grazie ai km percorsi.

Torino: per Pinamonti c’è il gradimento di Longo

Torino: per Pinamonti c'è il gradimento di Longo

Uno dei rinforzi per il Torino nella prossima stagione potrebbe essere Andrea Pinamonti: l’attaccante, al momento in forza al Genoa, potrebbe infatti rientrare nell’operazione che porterebbe Armando Izzo all’Inter. Molto però dipenderà da chi sarà l’allenatore granata il prossimo anno.

Pinamonti piace infatti molto a Moreno Longo, che lo ha già allenato al Frosinone, ma con un altro tecnico in panchina (il contratto dell’attuale allenatore scadrà il 30 giugno) l’operazione potrebbe saltare.