Coronavirus, Okaka: “Taglio stipendi? Non ci saranno problemi”

Coronavirus, Okaka:

L’attaccante dell’Udinese: “La società ha i mezzi per andare avanti, ma è giusto che ognuno faccia la sua parte”

UDINE – “Ci sono tante ipotesi, ma in questo momento è difficile fare previsioni. Prima di tornare in campo bisognerà risolvere anche degli aspetti logistici, legati per esempio alle trasferte: ci vorrà la certezza che dove si va a giocare non ci sia più alcun contagio. Bisogna tornare alla normalità su tutti i fronti”. Così l’attaccante dell’Udinese Stefano Okaka, ai canali ufficiali del club bianconero, ha spiegato cosa serve prima di tornare in campo una volta terminata l’emergenza coronavirus.

Venti giorni di allenamento possono bastare per riprendere la forma, se ciò sarà necessario per stringere i tempi. Solitamente il ritiro precampionato inizia a un mese dalla prima giornata, ma in questo caso arriveremmo da un periodo di inattività molto più lungo. Molti club, inoltre, devono mettere in conto di affrontare una stagione intensissima tra campionato e coppe e questo implica che la preparazione debba essere molto ben curata – ha ribadito Okaka -. Quando ti alleni hai sempre una data precisa da porti come obiettivo per arrivare al top della condizione. Finché non si saprà con certezza quando si tornerà a giocare sarà più difficile anche capire il reale stato di forma di ogni giocatore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *