Milan, molto passa da Ibra: Bonaventura e Biglia ai saluti, Kjaer e Saelemaekers “sperano”

Zlatan Ibrahimovic, 38 anni, e Giacomo Bonaventura, 30 LAPRESSE

Cosa farà lo svedese? Jack è una chance di mercato, via l’argentino. E c’è la questione-riscatti…

Molto, se non tutto, ruoterà attorno a Zlatan Ibrahimovic: dei sei calciatori rossoneri che (sulla carta) il 30 giugno saranno liberi – chi per un contratto in scadenza, chi se non venisse esercitato il riscatto – lo svedese è certamente il nome più pesante. Contratto valido fino al termine della stagione con ingaggio da circa 3 milioni di euro, l’opzione per il prolungamento scatterebbe nel caso in cui raggiungesse determinati obiettivi personali (legati al numero delle presenze, quindi facilmente raggiungibili). Poco più che una formalità, perché di fatto sarà quasi ed esclusivamente Zlatan a decidere se proseguire o meno in rossonero. Chi, invece, certamente saluterà è Giacomo Bonaventura. Con lui, Lucas Biglia.

DOPPIO RIENTRO A CASA?—   Per entrambi, ci sono pochi dubbi: non rientrano nei piani del club e il loro futuro sarà lontano da Milano. Il centrocampista ex Lazio (solo sette presenze e un assist in campionato) potrebbe tornare nella sua Argentina, mentre Jack (17 match e due gol in questa Serie A, due e uno in Coppa Italia) rappresenta una grande occasione di mercato: dura che l’agente Mino Raiola (lo stesso di Ibra e Romagnoli) non riesca a trovare la “quadra”. Non a caso, si parla già di Fiorentina, Lazio, Roma e Atalanta, per quello che sarebbe un grande ritorno a casa. A Bergamo ci penseranno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *