La Lazio punta su Adryelson nella scia di Luis Felipe

Adryelson

Il 22enne del Recife già nel mirino l’anno scorso è il nuovo obiettivo del mercato. Anche Kumbulla per blindare la difesa

Un’altra pista brasiliana per la difesa della Lazio. Nella scia di Luiz Felipe, spunta Adryelson, nuovo obiettivo del mercato biancoceleste. Il 22enne del Recife, già inserito nella rappresentativa dell’Olimpica del Brasile, è stato adocchiato dal d.s. Igli Tare nello scorsa estate, quando tentò di ingaggiarlo, ma in quel periodo la sua quotazione stava crescendo velocemente tanto da arrivare ai 10 milioni di euro. Come Luiz Felipe, Adryelson agisce prevalentemente sul settore di destra della difesa, tuttavia è stato utilizzato anche da centrale di sinistra. È in scadenza tra un anno, così il prossimo mercato potrà offrirgli nuove opportunità.

Intanto, è cresciuta la concorrenza attorno al suo nome e la valutazione non è scesa rispetto a un anno fa. Come sempre Tare, sta valutando il momento giusto per avviare la trattativa. La pista Adryelson non sarebbe comunque legata all’eventuale partenza di Luiz Felipe. C’è infatti un piano per allargare le opzioni difensive per la prossima stagione in prospettiva anche degli impegni in Champions.

Acquisto maglie calcio replica online,maglia Lazio replica personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Il mondo di Correa: “Sono romantico e vorrei viaggiare nel passato. Ma in futuro mi vedo in Premier”

Carlos Joaquín Correa, 25 anni. Lapresse

L’argentino si racconta a 360 gradi: “Durante questa quarantena ho imparato a stare solo. Al momento voglio dare tutto alla Lazio, poi mi piacerebbe giocare in Inghilterra”

Come fosse un libro aperto. Joaquin Correa vuole riprendere a giocare a calcio. Insieme alla Lazio è cresciuto, insieme alla Lazio stava sognando di vincere lo scudetto. Era un tutt’uno con la squadra, era un tutt’uno con la piazza. Improvvisamente però si è ritrovato solo, chiuso dentro casa, lontano anche dalla sua Desire Cordero, rimasta in Spagna durante il lockdown. A maggior ragione in questi giorni il Tucu ha voglia di raccontarsi. Lo ha fatto in una diretta Instagram con un suo amico: “Durante questa quarantena ho imparato a stare solo. I miei gol li dedico alla mia famiglia e alla mia fidanzata – ha detto –. D’altronde sono romantico… Non esagerato eh, sono normale”.

RACCONTO—   La diretta di Correa ha avuto particolare successo perché il Tucu si è raccontato a 360 gradi: “Adoro carne e vino – ha ammesso l’argentino –. Per quel che riguarda la musica ho ascoltato ‘Despacito’ talmente tante volte che ora la odio. Se potessi viaggiare nel tempo andrei nel passato, per cambiare alcune cose della nostra famiglia. Una cosa che mi spaventa? La morte”. Correa è uno sportivo a tutto tondo, non è bravo solo a giocare a calcio: “Ho dovuto lasciare il tennis, benché fossi bravo, per dedicarmi al calcio – ha raccontato –. Non è stato facile perché tutti i miei amici giocavano a tennis. Devo ringraziare molto mio padre che mi è sempre stato dietro. Fare il calciatore porta molti vantaggi, ma anche qualche svantaggio: non si può avere una vita normale. Di fatto non ho avuto un’adolescenza, non potevo fare quel chefacevano i miei amici”.

Acquisto maglie calcio replica online,maglia Lazio replica personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.